Barbara Bani seconda alla Maremontana

Sui sentieri dell’entroterra di Loano (Savona), nella decima edizione della Vibram Maremontana – Memorial Cencin De Francesco, al via 1150 runner tra italiani e stranieri con 15 nazionalità rappresentate. Nella gara di 45 chilometri, valida come prova di selezione per i prossimi Mondiali dell’8 giugno a Miranda do Corvo (Portogallo), conquistano la vittoria i due favoriti: Marco De Gasperi (FOTO Michele Benedetto sotto)ed Elisa Desco, alfieri dell’Atletica Alta Valtellina e compagni anche nella vita. Il cinque volte iridato di mountain running ha chiuso in 4h22:15 davanti a Davide Cheraz (Atl. Sandro Calvesi, 4h23:38) e Andreas Reiterer (Telmekom Team Südtirol, 4h25:58), quindi Luca Cagnati (Atl. Valli Bergamasche Leffe, 4h27:51) e Riccardo Borgialli (Bognanco, 4h28:18). Al femminile la tricolore di corsa in montagna si è aggiudicata il successo con 5h02:44 staccando Barbara Bani (Freezone, 5h08:21), più dietro Sarah Palfrader (Atl. Alta Valtellina, 5h31:40) seguita dalla campionessa italiana di trail Lidia Mongelli (Atl. Correrepollino, 5h43:01) e dalla francese Audrey Bassac (5h43:13).

La gara più lunga, quella di 60 km, è andata al francese Germain Grangier che ha tagliato il traguardo in 6h24:42. Alle sue spalle Thomas Angeli (6h24:53) e Giulio Ornati (Bognanco, 6h29:22). Tra le donne Cristiana Follador (Us Aldo Moro Paluzza) in 8h46:56 ha preceduto Guendalina Sibona (9h12:55) e Daniela Bonnet (9h17:54). Il primo uomo della 20 km è stato invece Gabriele Bacchion (Tornado) in 1h36:52, con Mattia Einaudi (Pod. Valle Varaita, 1h41:05) e Massimiliano Corti (Team Pasturo, 1h42:29) a completare il podio, mentre Alice Minetti (Atl. Roata Chiusani) si è imposta sulla distanza più breve al femminile nei confronti di Lorena Casse (2h07:06) e Simona Gambaro (2h07:32). Notevole la partecipazione anche alla camminata non competitiva di 14 km, con la presenza di 250 appassionati di fit e nordic walking. La Vibram Maremontana 2019 ha sposato il progetto “Una carrozzina per i Maratonabili” e nella giornata di sabato è stata consegnata dall’associazione Maremontana e dalla famiglia De Francesco una nuova carrozzina specifica per la corsa in sicurezza di persone disabili alla onlus Maratonabili.

(fonte: Fidal.it)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*