Record italiano per Paolo Gosio (Atletica Vallecmonica)

Arriva già un limite italiano nella prima manifestazione indoor della stagione invernale in Lombardia. Nella riunione regionale Cadetti/e organizzata a Bergamo dall’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter Paolo Gosio corre la batteria dei 60 metri ostacoli (barriera da 84 centimetri) in 8.12, diventando così il cadetto italiano più veloce di sempre nella categoria: la precedente Miglior Prestazione Italiana indoor era infatti l’8.17 di Giovanni Cellario siglata l’11 gennaio 2009 ad Aosta. Per lui c’è un miglioramento secco di sei decimi: come personale aveva 8.72 siglato lo scorso 24 febbraio a Saronno. L’atleta camuno vince poi la finale in 8.28 dopo aver corso pure la batteria dei 60 piani in 7.34 (avrebbe poi vinto pure la finale con il PB a 7.20).

Gosio, nato il 26 aprile 2003 e allenato da Innocente Agostini, difende i colori di club dell’Atletica Vallecamonica e lo scorso 6 ottobre a Rieti ha conquistato il titolo nazionale Cadetti dei 100 metri ostacoli firmando con 13.22 l’ottavo crono italiano all time sulla distanza Under 16 delle barriere all’aperto.  Nel 2018 ha conquistato pure i titoli regionali di 100 ostacoli e 300 ostacoli all’aperto: nel 2019 passerà allievo.

Nelle altre gare da sottolineare pure la doppietta di Alessia Seramondi (US Audaces Nave), prima nei 60 ostacoli con 9.13 (9.33 per Martina Cottali del Villa Carcina Athletic Club) e poi vincitrice dei 60 piani in 7.91 (7.98 in batteria): l’atleta bresciana vanta in carriera due titoli italiani Cadette nel lungo nel 2017 e nella 4×100 nel 2018. Con lei tricolore in staffetta a Rieti è Elisa De Santis (Atl. Concorezzo), seconda a Bergamo proprio sui 60 piani con 8,22 (8.20 in batteria). In campo maschile alle spalle di Gosio progrediscono Omar Saidy (NA Arconate) e Mattia Arnaboldi (Atl. Cesano Maderno): Saidy scende da 7.47 al 7.32 della batteria e poi si piazza secondo in finale A con 7.35; Arnaboldi, classe 2004, toglie addirittura tre decimi abbondanti al PB passando da 7.65 al 7.31 di miglior crono delle eliminatorie (in finale sarà terzo con 7.36).

Nei salti in elevazioni i vincitori demoliscono entrambi il PB: l’altista Andrea Crippa (Pol. Brembate Sopra), ancora cadetto pure nel 2019, si migliora tre volte in pochi minuti approdandoa 1.77 superato alla terza prova (aveva 1.68); l’astista Cecilia Crespi (OSA Saronno) sale invece da 2.50 a 2.70.

L’inserimento in calendario di riunioni regionali indoor Cadetti/e già nel mese di dicembre (sabato 15 dicembre è in programma un altro meeting sempre a Bergamo) è frutto della scelta del Comitato Regionale FIDAL Lombardia di fornire agli atleti della categoria maggiori chance di gareggiare tra autunno e inverno: ricordiamo nella stagione 2019 i Campionati Regionali indoor Cadetti/e non saranno in programma tra febbraio e marzo bensì nel tardo autunno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*