Primo maggio in pista, vola il disco di Natalina Capoferri

Giornata di gare in pista, nonostante il brutto tempo il rpimo maggio per gli atleti bresciani, due gli impegni, a Milano e a Chiari. A Milano spicca il 50.97 di Natalina Capoferri, (Atl. Brescia 1950) realizzato su una pedana bagnata e difficile da domare al secondo turno dopo un 49.35 d’apertura

 

da fidal-lombardia.it

In un piovoso e freddo primo maggio realizzare prestazioni tecniche di livello è affare tutt’altro che semplice: difficile trovare veri acuti nelle due riunioni regionali domenicali, i Campionati RegionaliUniversitari open organizzati dal CUS Pro Patria Milano al campo Giuriati a Milano e il meeting per soli Allievi (con l’esclusione del salto con l’asta) programmato a Chiari e organizzato dall’Atletica Chiari 1964.

A Milano spicca il 50.97 di Natalina Capoferri, (Atl. Brescia 1950) realizzato su una pedana bagnata e difficile da domare al secondo turno dopo un 49.35 d’apertura:  seconda è Giulia Lolli(Atl. Bergamo 1959 Creberg) con 42.95. Sempre nel disco 46.47 dello junior Gabriele Rossi Sabatini (Atl. Bergamo 1959 Creberg); nel peso in evidenza Paolo Vailati (NA Fanfulla) con 15.63. Nelle corse debutto da junior di Federico Cesati (Pro Sesto) nei “suoi” 400 ostacoli con il tempo di 54.49; nella prova femminile 1:03.89 per Alessia Baldi (ACSI Italia) e 1:04.11 per Giulia Ragazzi (NA Fanfulla).

La gara più interessante sull’anello resta però il 3000 femminile con la vittoria e il PB della junior ChaimaOthmani (GA Vertovese), prima in 10:08.65 sulla veterana Micol Ramundo (Bernatese) a 10:12.32, suRoberta Vignati (Sangiorgese) a 10:19.08 e su Francesca Durante (NA Fanfulla) a 10:22.56; al maschile vince un altro junior, Federico Maione (Cantù Atletica) con 8:40.37. Negli 800 Danilo Gritti (Atl. Valle Brembana) si impone con un tranquillo 1:57.19. Gran conferma sui 400 per Riccardo Schiatti (Pro Sesto), primo in 48.91 davanti a Fabio Olivieri (CUS Pro Patria Milano) a 49.90. Nello sprint successi perViolante Valenti (Atl. Bergamo 1959 Creberg) in 12.56 (-1.1) e per l’ex campione italiano Allievi Davide Rossi (Bernatese) in 11.12 (-1.7).

La riunione Allievi di Chiari faceva il pari con quella di sabato 30 aprile a Nembro, in una sorta di verifica fondamentale per le convocazioni del Brixia Meeting pronte a essere diramate mercoledì 4 maggio. Frizzante l’800 femminile, con Federica Cortesi (Atl. Valle Brembana) prima in 2:15.61 davanti a Ilaria Molteni (Cantù Atletica) autrice di 2:17.17. Simone Bonfanti (Cento Torri Pavia) vince il giavellotto con un bel 54.02. Nei 200 23.14 (-0.7) di Davide Frigeni (Atl. Bergamo 1959 Creberg) e 25.83 (-1.2) di Arianna De Masi (Atl. Meneghina) in una prima serie femminile ripetuta per problemi di cronometraggio. Volatona nei 2000 siepi maschili: Filippo Dallù (Sangiorgese) batte Henok Chiodini (OSA Saronno) 6:23.57 a 6:23.83. nei 400 ostacoli 1:05.88 per la polivalente Rebecca Gennari (NA Varese). Per completare il quadro dei concorsi segnaliamo il 4.35 di Andrea Monti (Atl. Lecco Colombo) nell’asta e il 13.55 di Veronica Rossetti (Brixia) nel peso. La prova di salto con l’asta era open: al femminile 3.70 della senior Giorgia Vian (NA Fanfulla).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*