I risultati del meeting di Chiari

Qui il resoconto del Meeting di Chiari, tra i bresciani da segnalare le prestazioni di Pietro Pivotto (Brixia Atletica). Tra i giovani volano le Zanne. qui il resoconto fidal della manifestazione

Vento beffardo protagonista nella riunione regionale Assoluta allestita dall’Atletica Chiari 1964. Sul mezzo giro di pista a Chiari sfreccia Davide Manenti (Aeronautica) in 20.50 battendo Simone Tanzilli (Riccardi 1946, NELLA FOTO di Mario Grassi) approdato a 20.84 e Pietro Pivotto (Brixia) al traguardo in 21.07: sarebbe PB per tutti e tre (per Manenti sarebbe pure minimo olimpico) ma Eolo è leggermente oltre la norma (+2.1). Altri tre atleti scendono sotto i 22 secondi: Christian Bapou (Cento Torri Pavia) con 21.67 (+2.1), Marco Soldarini (Bergamo Stars) con 21.81 (+2.1) e Levi Roche Mandji (Virtus Lucca) con 21.89 (+3.6); l’allievo David Zobbio (Brixia) corre in 22.00 (+2.9).

Anche gli ostacoli alti non consegnano crono con vento legale: 14.32 (+3.2) per Valeria Paccagnella (Bracco) sui 100 ostacoli Allieve, 14.69 e 14.70 (entrambi a +2.5) per Federico Piazzalunga (Atl. Bergamo 1959 Creberg) e Amos Galbiati (Cento Torri Pavia) nei 110 ostacoli Allievi. Paccagnella è anche terza nei 200 in 25.54, stavolta con vento nella norma (+1.9): a vincere (con il medesimo dato anemometrico) è Lucia Pasquale (Olimpia Molfetta) in 25.04: quarta la junior Greta Grecchi (Pro Sesto) con 25.56 ventoso (+2.5), quinta l’under 18 Alessandra Bonora (Atl. Rodengo Saiano) con 25.70 (+1.9).

Un altro exploit arriva da Gregory Falconi (GA Vertovese): con 63.84 nella martello Allievi il vicecampione italiano Cadetti 2014 della specialità ottiene il minimo per gli Europei Under 18 (lo standard era 63.00); bene anche Giacomo Proserpio (Atl. Lecco Colombo) con 62.15 nella gara Juniores. Nei concorsi spiccano anche le prestazioni di tre juniores: il 2.04 nell’alto di Nicholas Nava (Atl. Bergamo 1959 Creberg), il 53.11 con cui Agata Gremi (Atl. Brescia 1950) vince il bel duello con Simona Previtali (US Vedano, 51.37) e il 15.70 di Simone Bruno (Pro Sesto) nel peso con l’attrezzo da 6 kg. A proposito di peso e di Pro Sesto, da registrare anche il 16.17 di Marco Govoni con l’attrezzo Assoluto.

Uno sguardo infine al mezzofondo: Viola Taietti (Atl. Bergamo 1959 Creberg) batte Denise Tagliaferri (Atl. Saletti) 2:15.77 a 2:16.83 negli 800; i 5000 maschili vanno al maggiore dei fratelli Ouhda del Pool Alta Valseriana, Mohamed (15:27.56), mentre tra le donne il derby di casa Zanne (Atl. Brescia 1950) va a Giulia, che supera Federica 17:53.76 a 17:55.44.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*