4 medaglie bresciane nel challenge nazionale di staffette a Vigevano

Bresciani protagonisti nel challenge nazionale di staffette a Vigevano, le vittorie arrivano nella 4×100 uomini con la Brixia atletica che conquista anche il terzo posto nella 4×100 donne. Vittoria bresciana anche nella 4×1500 donne con l’Atletica Brescia 1950, terzo posto per il San Rocchino nella 4 x1500

 

La prima giornata del Challenge Nazionale di staffette disputato questo pomeriggio a Vigevano si rivela terreno di caccia privilegiato per l’atletica lombarda, che schiera ben 28 delle 36 squadre in gara nelle prime sei specialità del programma e conquista cinque vittorie mancando solo il successo nella 4×1500 maschile.

 

di seguito resoconto della fidal

La gara di livello più alto tra quelle allestite dall’Atletica Vigevano è con ogni probabilità la 4×100 maschile: in batteria la Riccardi 1946 firma 40.62 con Simone Tanzilli, Federico Cattaneo, Giacomo Tortu e Giovanni Galbieri, ma un risentimento muscolare avvertito negli ultimi metri della propria frazione blocca Cattaneo e obbliga le maglie verdi a rinunciare alla finale; nell’atto conclusivo la Brixia Atletica piazza la zampata con un eccellente 40.80 su cui mettono la firma quattro atleti sotto i 23 anni: Piergiorgio Bianchini, lo junior Andrea Federici, Roberto Rigali e un imperioso Pietro Pivotto a chiudere. Nella 4×400 maschile finale avvincente con il CUS Pro Patria Milano che (dopo le frazioni di Nicolò Ceriani, di un pimpante Roberto Severi e di Andrea Blesio) si difende bene con Marco Lo Verme dal rientro del bergamasco dell’Athletic Club Bolzano Isalbet Juarez e conquista il successo. I tempi sono buoni: 3:12.63 per i milanesi, 3:13.12 per i bolzanini, 3:14.45 per la Cento Torri di Paolo Danesini (in seconda) e Christian Bapou (in quarta).

Come a Jesolo 2015 la Bracco doppia i successi di 4×100 e 4×400. Con il quartetto “veloce” le milanesi rischiano parecchio nel secondo cambio ma trionfano con la rimonta nell’ultima frazione di Sabrina Galimberti (entrata in azione dopo Laura Gamba, Cecilia Raffaldi e Martina Fugazza). Crono interessanti per la staffetta del miglio, in cui Giulia Alberti, l’allieva Francesca Aquilino,  Nicoletta Bagossi e Beatrice Mazza tengono a bada l’OSA Saronno di Irene Morelli: 3:46.51 contro 3:49.83.

Nelle staffette del mezzofondo, sotto gli occhi attenti di tre grandi campioni del passato come Alberto Cova, Stefano Mei e il DT delle Nazionali giovanili Stefano Baldini (presenti anche il DT della Nazionale maggiore Massimo Magnani e il vicepresidente FIDAL Mauro Nasciuti), va annotato soprattutto l’assolo dell’Atletica Brescia 1950 in campo con una formazione Juniores: Francesca Olmi, Elisa Cherubini e le gemelle Giulia e Federica Zanne chiudono in 19:12.79 (la MPI Juniores di società è il 18:54.7 della Fiat Sud Formia). Al maschile dopo una prima frazione appena sotto i 4’02” di Ahmed Ouhda (Pool Alta Valseriana) è il CUS Genova a dominare e a vincere in 16:19.49.

In testa ai trofei ora ci sono Athletic Club 96 Bolzano maschile e Bracco Atletica femminile nella Velocità e CUS Genova maschile e Atletica Brescia 1950 femminile nel Mezzofondo: domani dalle ore 10.30 la seconda e decisiva giornata.

Ce. Ri.

 

 

Challenge Nazionale Assoluto di Staffette – RISULTATI
UOMINI. 4×100: 1. Brixia Atletica 2014 (Bianchini, Federici, Rigali, Pivotto) 40.80; 2. La Fratellanza 1874 Modena (Ansaloni, Fornasari, Pettenati, Obi Kalu) 41.30; 3. CUS Insubria Eolo (Sferrazza, Maddalena, Cerea, Caravati) 43.20, 4. US San Vittore Olona (Serratore, Lavazza, Ruggeri, Marinoni) 44.85 (batt.: 43.46), 7. NA Fanfulla 44.12 (batt.), 8. Pol. Carugate (batt.) 45.90, 9. Sporting Club Alzano 45.97 (batt.). 4×400: 1. CUS Pro Patria Milano (Ceriani, Severi, Blesio, Lo Verme) 3:12.63; 2. Athletic Club 96 Bolzano (Machmach, Prandi, Fusaro, Juarez) 3:13.12; 3. Cento Torri Pavia (Ihemeje, Danesini, Pavan, Bapou) 3:14.45, 5. NA Fanfulla (Fontana, Zanella M., Lamaro Coriani) 3:21.96, 6. Pol. Carugate (Preziati, Pollastri, Alliata, Pesenti) 3:29.85, 7. US San Vitrtore Olona 3:32.55, 8. Sporting Club Alzano 3:33.64. 4×1500: 1. CUS Genova (Elena, Ratto, Boccoli, Ghia) 16:19.49; 2. Pool Atl. Alta Valseriana (Ouhda, Bellini, Beggiato, Brasi) 16:32.16; 3. CS San Rocchino (D’Agostino, Raineri, Ez Zaki, Maguhe) 16:36.44, 4. Atl. Vighenzi Padenghe (Sbrofatti, Goffi, Turcato, Loda) 17:26.75, 5. NA Fanfulla (Soligo, Sala, Genovese, Nervi) 18:10.88.
DONNE. 4×100: 1. Bracco Atletica (Gamba, Raffaldi, Fugazza, Galimberti) 47.74; 2. Spectec Duferco Carispezia (Furno, Arena, Ricciotti, Martini) 48.07; 3. Brixia Atletica 2014 (Saramondi, Vaira, Maestrini, Curone) 48.47, 6. Pol. Carugate (Colombo, Tresoldi, Balconi, Gallifuoco) 53.94. 4×400: 1. Bracco Atletica (Alberti, Aquilino, Bagossi, Mazza) 3:46.51; 2. OSA Saronno Libertas (Gnoato, Sassi, Lazzati, Morelli) 3:49.83; 3. GS Bernatese (Botta, Meletto, Bollinetti, Pecco) 4:04.50, 4. Vis Nova Giussano (Citterio L., Limonta, Citterio B., Nespoli) 4:06.60. 4×1500: 1. Atl. Brescia 1950 (Olmi, Cherubini, G. Zanne, F. Zanne) 19:12.79; 2. NA Fanfulla Lodigiana (Durante, Gioco, Galbiati, Majori) 19:58.85; 3. Atl. Lonato LEM-Italia (Tavelli, Rosini, Avigo, Somenzi) 21:03.42.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*